La scatola contiene:
> la videocamera
> un cavo USB A - USB B per la ricarica
> un cavo per il collegamento alla presa accendisigari per la ricarica
> un supporto con ventosa
> una schedina microSD da 16 GB
> una schedina microSD da 32GB
> un introduttivo manuale di istruzioni in più lingue tra cui l'italiano!!

Per prima cosa occorre installarla. La posizione migliore è sul parabrezza accanto allo specchietto retrovisore. Tuttavia, dato il tipo di attacco, è possibile posizionarla un po' dove si vuole: molto versatile! Si fissa con la ventosa che è dotata anche della levetta del blocco. Questa soluzione è meno valida di un biadesivo della 3M o di un velcro, ma consente di poter utilizzare la videocamera su due o più automobili.
Questo tipo di attacco è sia un vantaggio che uno svantaggio: si orienta la videocamera ruotando l'obiettivo con facilità (a differenza di molte altre dash cam!), ma, nel contempo, è molto poco discreta e si nota molto, ingolosendo, magari, qualche malintenzionato.

La videocamera si alimenta tramite il cavo collegato alla presa accendisigari in auto oppure, a casa, col cavo USB. Questa dashcam è fornita di batteria, quindi è possibile caricarla prima dell'utilizzo e poi farla funzionare in assenza di cavi volanti! Bella comodità, direte voi. E invece no. Infatti la batteria, la cui capacità è di soli 200 mAh, è molto scarsa e dopo poco meno di una mezz'oretta ci abbandona costringendoci a collegare nuovamente il cavo alla presa accendisigari.

La camera si attiva all'accensione del veicolo e si disattiva allo spegnimento del motore. Tuttavia è possibile variare la modalità di registrazione e impostare l'accensione in alcuni casi particolari quali, ad esempio, gli urti. Molto interessanti sono anche l'attivazione della registrazione in caso di cambio di corsia (anche se non sempre funziona perfettamente!) e in caso di veicolo contromano verso di noi (per fortuna mai sperimentato!)

Le immagini video sono riprodotte sul display LCD a colori. All'apparecchio è possibile collegare un cavo HDMI per collegarlo in uscita a un monitor.

LA VIDEOCAMERA NON HA MEMORIA PROPRIA! Occorre utilizzare la schedina microSD da inserire nella apposita slot. Ovviamente è possibile utilizzare schedine più capaci per avere maggiore autonomia (fino a 32 GB). Questo lo considero un vantaggio: in caso di necessità non occorre scaricare le immagini, ma basta estrarre la schedina.

La videocamera realizza video da cinque minuti che vengono archiviati nella schedina, quando questa è piena il sistema sovrascrive i file più vecchi. Quindi maggiore è la capacità della schedina, più indietro nel tempo si può andare. Tuttavia quando il sensore rileva un urto o una vibrazione forte (selezioniamo noi quanta sensibilità sia necessaria per azionare la ripresa!) la registrazione viene bloccata e non è cancellabile per sbaglio. Tale blocco è azionabile anche grazie a un apposito tasto di Emergenza che 'congela' le riprese.

Altre funzioni interessanti sono sicuramente la ripresa in caso di urto o vibrazione dopo avere parcheggiato. Mai più ammaccature senza sapere chi sia il responsabile!

Riprende in HD e anche le riprese notturne non sono niente male davvero!
L'angolo di visuale è abbastanza ampio (170 gradi) e copre a sufficienza ciò che potrebbe essere di nostro interesse.
È possibile anche un piccolo zoom digitale.

Non elenco tutte le molteplici funzionalità di questa videocamera, ma provate a scoprirle navigando nel menù, anche se avrei preferito un manuale esaustivo: infatti la gestione della camera non è del tutto intuitiva. Non che sia complicata, ma occorrono parecchie prove prima di padroneggiare l'apparecchio. Sappiate comunque che le funzioni sono davvero tante e tutte da scoprire!

La perfezione è lontana da questo apparecchio, ma sicuramente qui abbiamo un prodotto valido e versatile, molto personalizzabile. Al prezzo di neanche 60 euro a lo considero un acquisto a cinque stelle.